CRT, si riabilita e si vaccina

Collaborazione tra Asl e Crt: superati gli scogli burocratici sul consenso sanitario

 Sono stati vaccinati i primi degenti ricoverati presso la CRT. La Direttrice dell’ospedale del Valdarno, Patrizia Bobini e il Direttore Sanitario della CRT,  Ettore Migali hanno applicato la legge 6 del 2021 che ha disciplinato il consenso sanitario per i soggetti incapaci ricoverati presso strutture ospedaliere.

I primi 6  pazienti hanno ricevuto la prima dose e la prossima settimana sarà possibile procedere per altri 6.

“Grazie anche alla disponibilità della Asl e quindi della Direttrice Bobini – commenta Migali –  è stato possibile rendere concrete le previsione normative destinate alla tutela e salvaguardia dei pazienti fragili anche nelle more della nomina da parte dei Tribunali, degli relativi Amministratori di Sostegno. Una norma che, fin quando non erano disponibili i vaccini, non poteva essere applicata – conclude il Direttore Sanitario –  ma che oggi è stata applicata rivelandosi utile a proteggere anche le persona più fragili e non in grado di prenotare il vaccino o di farsi assiotetre dal proprio Medico di base”.