Le sperimentazioni gestionali in Sanità: un convegno online presenta risultati e prospettive da una ricerca sul campo.

Sarà presentato giovedì 27 maggio Le sperimentazioni gestionali in Sanità – Un possibile modello per collaborare alla ricostruzione del sistema sanitario post Covid, uno studio che racchiude risultati e prospettive di una approfondita ricerca sul campo a cura di Promo Pa Fondazione.

L’appuntamento, in diretta online, mira ad approfondire lo studio dei modelli di governance utilizzati nelle società miste pubblico-privato in sanità, derivanti dalle sperimentazioni gestionali, delineandone l’assetto normativo con riferimento al Testo Unico sulle società partecipate per ricostruire, infine, il quadro attuale dei risultati gestionali prodotti e le buone pratiche in essere attraverso l’analisi di cinque casi di studio.

Protagonisti della tavola rotonda, introdotta dal Presidente di Promo Pa Fondazione Gaetano Scognamiglio e moderata da Nicola Saldutti, Caporedattore Economia Corriere della Sera, saranno Renato Balduzzi, Professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università Cattolica del Sacro Cuore, già Ministro della Salute nel Governo Monti; Teresa Bassani, Direttore sanitario SAAPA Spa; Antonio Boncompagni, Direttore Generale CRT Toscana; Cristina Naro, Direzione COQ Spa; Laura Raimondo, Vice Presidente UPMC International; Alfonso Stella, Direttore Generale Auxilium Vitae Volterra.

I risultati della ricerca saranno presentati dal Direttore di Promo Pa Fondazione Ioletta Pannocchia e da Alberto Romolini, Professore di Economia Aziendale, che ne discuteranno insieme a Maria Donata Bellentani della Direzione generale programmazione sanitaria presso il Ministero della Salute ed Enrico Desideri, Presidente Fondazione Sicurezza e Innovazione in sanità.

La pubblicazione vuole essere un contributo di analisi per supportare a livello conoscitivo le scelte sui modelli di gestione, adottati dallo Stato e dalle Regioni, che incidono sui livelli di assistenza e sulla tutela del diritto alla salute.

I risultati della ricerca arrivano in un momento particolare in cui gli effetti della pandemia hanno evidenziato, accanto a risposte di eccellenza, alcune criticità del welfare sanitario ,rispetto alle quali la riflessione su modelli gestionali, quelli delle sperimentazioni, potrebbe rivelarsi utile per le future politiche sanitarie. Con queste parole Gaetano Scognamiglio Presidente di Promo Pa,  la Fondazione iscritta all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche che ha condotto l’indagine , ricorda che discutendone  con Antonio Boncompagni, Direttore Generale CRT, abbiamo deciso di studiare le particolarità di questi Enti, allo scopo di fare il punto sulla vita e sulle attività di Istituti, che per quanto marginalizzati nel dibattito sulla sanità, hanno dimostrato ottime performance nel loro campo, con la capacità di fornire prestazioni sempre di livello e spesso eccellenti .

La ricerca, raccolta nel volume Pubblico e Privato in Sanità – Il modello della società mista originata dalla sperimentazione gestionale, è stata curata dal Direttore di Promo P.A. Ioletta Pannocchia e vanta la collaborazione di Auxilium Vitae Volterra; Centro Ortopedico di Quadrante; Clinica Riabilitazione Toscana; Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie di alta specializzazione; Società Assistenza Acuzie e Postacuzie.

La tavola rotonda avrà luogo giovedì 27 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 in diretta online. Per partecipare gratuitamente basterà iscriversi sul sito www.promopa.it.