La CRT presenta i suoi progetti di ricerca a Milano

Al 49° Congresso Simfer

La CRT sta partecipando al 49° Congresso nazionale della Simfer che si tiene in questi giorni a Milano. La Simfer è la Società italiana di medicina fisica e riabilitativa. Della delegazione CRT fa parte  Laura Abbruzese, responsabile del Centro ricerche della CRT: “stiamo portando il nostro contributo di esperienze e di studi, realizzati anche con altre strutture di ricerca italiane. Il nostro Centro è nato nel 2018 con l’obiettivo di implementare un’attività scientifica che consenta di produrre dei risultati applicabili alle attività assistenziali. I protocolli di studio puntano ad individuare nuovi trattamenti riabilitativi che siano focalizzati sulle specifiche difficoltà che un paziente può presentare in seguito ad un evento cerebrale e a implementare nuove metodologie di cura”.

In questi anni la CRT ha lavorato a molti progetti: “dalla riabilitazione intensiva precoce nel danno ischemico ai disturbi del linguaggio, dal training di istruzione alla comunicazione tra caregiver e paziente afasico alle stimolazioni cerebrali non invasive; dagli effetti della stimolazione elettrica transcranica a corrente diretta allo studio multicentrico sull’efficacia della stimolazione elettrica transcranica (tES) sul recupero motorio dopo ictus; dall’uso dei device elettronici nella riabilitazione neuropsicologica alle differenze di genere nel recupero della persona con ictus”.