Benvenuti al CRT

Benvenuti al CRT, polo di eccellenza della ASL8 e Centro di riferimento di Area Vasta Sud Est Regione Toscana, in grado di attuare il percorso riabilitativo ospedaliero e territoriale.

Mission del CRT

Il Centro si ispira al principio della uguaglianza dei diritti degli utenti, senza distinzione di sesso, razza, sentimenti religiosi, convinzioni politiche ed ispira i propri comportamenti a criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità.

Unicità del CRT

Unico Centro in Toscana a coprire tutto il percorso riabilitativo: artt. 75, 56, ex 26, ambulatoriale e domiciliare

Personale del CRT

Figure di alta professionalità collaborano per il benessere dei pazienti ed il corretto funzionamento del Centro.

Bandi e concorsi

Il CRT si è dotato di un regolamento interno per il reclutamento di personale nel rispetto dei principi di imparzialità trasparenza e pubblicità, in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 18 I comma del Decreto Legge n.112 del 25 giugno 2008 convertito con legge n.133 del 4 agosto 2008

Riabilitazione di alta specializzazione per GCA

Riabilitazione intensiva neurologica

Riabilitazione intensiva cardiologica

Riabilitazione intensiva ortopedica

Riabilitazione estensiva per malati neurologici e ortopedici

Trattamenti riabilitativi ambulatoriali

Trattamenti riabilitativi per l'età evolutiva

Logopedia

Terapia strumentale, linfodrenaggio

Perché scegliere il Centro Terranuova Bracciolini?

Per i servizi di eccellenza in un clima di serenità.
Esplora i nostri servizi

Le specializzazioni

Cod.75 - Gravi Cerebrolesioni acquisite - alta specialità riabilitativa

23 posti letto, pazienti provenienti dai Reparti di Rianimazione e Neurochirurgia.

Cod.56 - Riabilitazione Intensiva ospedaliera

25 posti letto, in regime di ricovero ordinario per pazienti in fase acuta: pazienti con patologie neurologiche, cardiologiche, ortopediche e miste.

Ex art.26: Riabilitazione Intensiva in regime di ricovero ed ambulatoriale:

22 posti letto in ricovero ordinario e 16 posti letto in regime semiresidenziale.

I Servizi

  • Ricovero di riabilitazione per gravi cerebro lesioni acquisite (cod. 75)

    Il Reparto costituisce un polo di alta specialità riabilitativa per il trattamento dei pazienti affetti da gravi cerebro lesioni acquisite, caratterizzate nella loro evoluzione clinica da un periodo di coma grave più o meno protratto (Glasgow Coma Scale uguale o inferiore ad 8 in fase acuta) e dal coesistere di gravi menomazioni fisiche, cognitive e comportamentali, che determinano disabilità multiple e complesse.
  • Ricovero di riabilitazione intensiva ospedaliera (cod. 56)

    L’attività di riabilitazione intensiva ospedaliera è rivolta al recupero di disabilità complesse, suscettibili di trattamento, con necessità di una tutela medica specialistica riabilitativa ed interventi di nursing ad elevata specificità articolati nell'arco delle 24 ore, nonché interventi specifici valutativi e terapeutici intensivi. L’attività di riabilitazione intensiva erogata presso il CRT riguarda le seguenti discipline: • neurologia: rivolto a pazienti con lesioni cerebrali acquisite nell’immediato post-acuto o degenerative in fase di grave peggioramento clinico funzionale, che provengano dai reparti di neurologia, neurochirurgia, medicina d’urgenza ed altri reparti per acuti degli ospedali regionali ed extra-regionali. Sono prevalentemente pazienti che presentano disabilità complesse, ad alto rischio di instabilità clinica. • cardiologia: rivolto a pazienti provenienti, in prevalenza, dalle divisioni di cardiochirurgia e di cardiologia. In particolare si distinguono: • Pazienti affetti da scompenso cardiaco cronico. • Pazienti con cardiopatia ischemica con profilo di elevato rischio di eventi cardiovascolari • Pazienti con esiti di interventi di rivascolarizzazione miocardica meccanica o chirurgica • Pazienti con esiti di interventi cardiochirurgici per patologie congenite o acquisite • ortopedia e traumatologia: rivolto a pazienti provenienti, in prevalenza dalle Divisioni di Ortopedia e/o da altri reparti ospedalieri per acuti, che presentano in anamnesi comorbilità. Nella relazione di dimissione il responsabile del reparto di provenienza deve segnalare il trasferimento presso l’Unità di Riabilitazione Intensiva.
  • Trattamento riabilitativo intensivo extra ospedaliero (ex art. 26)

    Tale percorso è rivolto a pazienti affetti da esiti di patologia neurologica, ortopedica, frequentemente dopo un primo ricovero presso il reparto di riabilitazione intensiva intraospedaliera, o portatori di patologia degenerativa evolutiva di diversa origine. In tali casi il progetto riabilitativo è finalizzato a consentire il massimo recupero delle funzioni lese, alla prevenzione delle menomazioni secondarie ed al contenimento della disabilità per consentire al disabile il reinserimento sociale, scolastico, lavorativo.
  • Trattamenti riabilitativi ambulatoriali (ex art. 26)

    Tale percorso riguarda una gamma di quadri patologici sia ortopedici, che neurologici, che di riabilitazione cardiologica.

 

  • Trattamento riabilitativo ambulatoriale età evolutiva (ex art. 26)

    Tale tipologia di trattamento (logopedia e trattamento fisioterapico individuale) è rivolto ai pazienti in età pediatrica presi in carico dall’equipe multidisciplinare dell’Azienda Sanitaria afferente al Gruppo Operativo Interdisciplinare Funzionale (GOIF), attraverso il proprio strumento tecnico Gruppo Operativo Multidisciplinare (GOM), cui partecipa il CRT attraverso i propri fisioterapisti; il GOM elabora un Piano Abilitativo Riabilitativo Globale (PARG), in cui si inserisce il Programma Riabilitativo Individuale (PRI).
  • Trattamento ambulatoriale (ex art. 25)

    Tale tipologia di trattamento è rivolto a pazienti affetti da postumi o esiti di patologie ortopediche-reumatologiche e neurologiche disabilitanti.
  • Trattamento riabilitazione domiciliare

    Il trattamento di riabilitazione domiciliare, erogato dal CRT, riguarda l’erogazione di consulenze e/o trattamenti di riabilitazione prestate direttamente al domicilio del paziente È rivolta a persone non autosufficienti per cui sono necessarie prestazioni riabilitative per la continuità della cura.
Hai domande per noi?

News dal CRT

Crt, ristrutturati i locali di Terranuova. La titolazione a Gianfranco Salvini

Si è svolta stamani la cerimonia di consegna dei lavori di ristrutturazione della sede Crt in via Doninzetti a Terranuova Bracciolini. La nuova struttura è stata titolata  al...
Leggi -->

L'organico del Centro

Immagini dal CRT